Carta verde

Copertura assicurativa R.C.A. all'estero

Il contratto R.C.A., per i veicoli immatricolati in Italia, è automaticamente esteso nello Spazio Economico Europeo.

Per i Paesi extraeuropei esiste la Carta Verde, un certificato internazionale di assicurazione facente parte della polizza, che ne estende la copertura nei Paesi extracomunitari aderenti all'accordo internazionale, e la cui sigla sarà indicata, e non sbarrata, sulla stessa Carta verde.

La scadenza della Carta verde è la stessa della polizza R.C.A. a cui è legata.

La Carta verde può essere rilasciata dalla Compagnia o dall'agente che ha emesso la polizza (alcune Compagnie la rilasciano gratuitamente e automaticamente alla stipula o al rinnovo della polizza, mentre altre la rilasciano in caso di richiesta del cliente, facendole pagare intorno ai 3 euro).

Il mancato possesso della Carta Verde impone la stipula di un'apposita assicurazione di frontiera (ad esempio presso gli uffici di assistenza turistica), che deve essere sottoscritta prima di circolare in un Paese extraeuropeo, di solito ad un costo decisamente maggiore.

L'UCI può rilasciare direttamente, per alcuni Paesi, la Carta Verde per un periodo limitato presso gli Uffici di frontiera autorizzati.

Per gli Stati non aderenti al sistema Carta Verde (come Stati Uniti e Canada), andrà stipulata in loco un'apposita copertura assicurativa.

In caso di incidente all'estero o in Italia con un veicolo italiano o straniero vedi: in caso di sinistro, sinistri in Italia con veicoli esteri, o sinistri all'estero con veicoli esteri.